Comune di Trenta » Ufficio Tecnico

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

RSS di Ultima Ora - ANSA.it

Notizie non disponibili

Eventi

 
presentazione
 
IX Edizione Premio Artistico - Letterario Internazionale
"Antonio Proviero - Città di Trenta 2016"
 
 
 
 
 

 

 

Contatti

Contatti

Settore Tecnico - Manutentivo

Casella pec: tecnico.trenta@asmepec.it

0984/432003 – 0984/432369 FAX 0984/438049 CELL. 389 2362338
 
 
GEOM. ANGELO ARTUSO  RESPONSABILE

cell 389 2362338


GEOM. FRANCO MARTUCCI ADDETTO SERVIZI TECNICI 


 

Competenze ed Orari al pubblico:


 

 

Orari al pubblico:

Lunedì, Mercoledi e Venerdì dalle 09:00 alle 13:30

 

Martedì e Giovedì dalle 15:30 alle 18:30

 

 

  


Tra le competenze del Settore:

  • Urbanistica
  • Lavori Pubblici
  • Edilizia Privata 
  • Servizi Manutentivi
  • Servizi Pubblici

News Settore Tecnico/Manutentivo

Bando di gara rifiuti solidi urbani

 Raccolta dei rifiuti solidi urbani ed assimilati, trasporto e conferimento in impianti

autorizzati per il recupero e/o smaltimento e servizi complementari
 

 

 Logo

 

 

 

COMUNE DI TRENTA

Provincia di Cosenza

 

 

UNIONE EUROPEA

Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee 2,

rue Mercier, L- 2985 Luxembourg

Telefax (+352) 29 29 44 619, (+352) 29 29 44 623, (+352) 29 29 42 670

E-mail: mp-ojs@opoce.cec.eu.int

Indirizzo Internet: http://simap.eu.int

CIG: 4726717243

CUP: H69E12000640004

 

 

BANDO DI GARA D’APPALTO CON PROCEDURA APERTA

 

Art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii.

Criterio: Offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 83, decreto legislativo n. 163 del 2006 e ss. mm.ii.

 

Raccolta dei rifiuti solidi urbani ed assimilati,  trasporto e conferimento in impianti autorizzati per il recupero e/o smaltimento e servizi complementari

 

Lavori

Forniture

Servizi  X

 

In esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale n. 77 del 21.11.2012 e della determinazione del Responsabile del Settore Tecnico n. 0166 del 22.11.2012 (determina a contrarre ai sensi dell'art. 11, comma 2, del D. Lgs. n. 163/2006) è indetta una procedura aperta per l'affidamento dell'appalto avente per oggetto:

 

RACCOLTA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED ASSIMILATI,  TRASPORTO E CONFERIMENTO IN IMPIANTI AUTORIZZATI PER IL RECUPERO E/O SMALTIMENTO E SERVIZI COMPLEMENTARI

 

Al presente bando è unito, per formarne parte integrante e sostanziale, il relativo capitolato speciale d’appalto.Tutti questi documenti sono in pubblicazione sul sito Internet http://www.comune.trenta.cs.it della stazione appaltante, art. 3, comma 35 del D. Lgs. °163/2006) e all'Albo pretorio del Comune di Trenta dal 7.12.2012 al 24.12.2012.

 

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

 

I.1) Denominazione e indirizzo ufficiale dell’Amministrazione aggiudicatrice:

 

Denominazione: Comune di Trenta – Settore Tecnico

Settore Responsabile; Tecnico

Indirizzo postale: Corso Umberto I, N. 59

Cap.: 87050

Località; Trenta (CS)

Stato; Italia

Telefono: 0984/432003

Telefax: 0984/438049

Email: tecnico.trenta@asmepec.it

Indirizzo Internet:http//www.comune.trenta.cs.it

Responsabile del procedimento: Geom. Angelo Artuso;

 

I.2) Indirizzo presso il quale è possibile ottenere ulteriori informazioni:

Come al punto I.1.

 

I.3) Indirizzo presso il quale è possibile ottenere la documentazione:

Come al punto I.1.

 

I.4) Indirizzo presso il quale è possibile inviare le offerte:

Come al punto I.1.

 

I.5) Tipo di Amministrazione aggiudicatrice:

            Livello regionale

            locale X

 

SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO

 

II.1) DESCRIZIONE

      

II.1.2) Tipo di appalto: Servizi

       Categoria di servizi: N. 16

 

II.1.3) L’ avviso riguarda: un appalto pubblico

 

           

II.1.4) Si tratta di un accordo quadro? NO

      

II.1.5) Denominazione conferita all’appalto dall’Amministrazione aggiudicatrice;

            Raccolta dei rifiuti solidi urbani ed assimilati,  trasporto e conferimento in impianti      autorizzati per il recupero e/o smaltimento e servizi complementari

      

II.1.6) Descrizione/oggetto dell’appalto:

            L'appalto ha per oggetto l'esecuzione dei servizi;

a)    Raccolta domiciliare e trasporto a recupero e/o smaltimento dei rifiuti urbani e assimilati prodotti nel territorio del Comune mediante sistema con modalità "porta a porta" che preveda la separazione della frazione umida da quella secca valorizzabile e da quella residua non riciclabile. L’onere per lo smaltimento e/o recupero e valorizzazione dei rifiuti differenziati (frazioni secche), e i relativi costi e benefici, restano in capo all’appaltatore, ad esclusione degli oneri per lo smaltimento del rifiuto residuale (RSU) e della        frazione organica (FORD), che restano in capo alla stazione appaltante (Comune);

b)   Raccolta, trasporto a recupero e/o smaltimento dei rifiuti ingombranti anche appartenenti alla categoria dei beni durevoli e dei RAEE, anche classificati pericolosi, provenienti dalle utenze domestiche e non domestiche del Comune, incluso l'onere e/o ricavo del recupero/trattamento e/o smaltimento in impianto autorizzato;

c)    Raccolta differenziata, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani di origine domestica identificati come RUP (di cui al punto 1.3 della deliberazione del comitato Interministeriale del 27.07.1984) e di altri rifiuti urbani di natura pericolosa, compreso l'onere dello smaltimento;

d)   Allestimento di un’area attrezzata per lo stoccaggio provvisorio dei rifiuti differenziati (“ecocentro”). L’Amministrazione Comunale metterà a disposizione, in comodato gratuito, il terreno per l’allestimento. Tutti gli oneri per l’allestimento, manutenzione e gestione, sono a carico dell’appaltatore, senza alcun diritto di rivalsa alla fine del contratto.

e)    Fornitura di tutti gli automezzi, attrezzature e materiali necessari per la corretta e puntuale esecuzione dei servizi;

f)    Campagne di informazione e sensibilizzazione dell'utenza.

      

II.1.7) Luogo di prestazione dei servizi:

            territorio del Comune di Trenta, comprese le frazioni, gli agglomerati e le case sparse.

      

II.1.8) Nomenclatura: C.P.C. 94 C.P.V. 90511100-3

           

II.1.9) Divisione in lotti: NO

           

II.1.10) Ammissibilità di varianti: NO

 

II.2) QUANTITATIVO O ENTITÀ DELL’APPALTO

      

II.2.1) Importo posto a base di gara

L’importo annuo posto a base di gara è pari ad € 210.000,00, esclusi € 4.000,00 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso, esclusa I.V.A., per un prezzo totale a corpo di       € 214.000,00, IVA esclusa, per l’intero periodo dell’appalto di anni cinque. Gli oneri per lo smaltimento del     rifiuto residuale (RSU) e della     frazione organica (FORD), che restano in capo alla stazione appaltante (Comune).

       L’importo complessivo a base d’asta è pari ad € 1.050,000.00, esclusa I.V.A. L’importo        complessivo dell’appalto è pari ad € 1.070.000,00 + IVA, costituito:

       a) dall’importo posto a base di gara che è di € 1.050,000.00 (= €/anno     210.000,00 x 5) soggetto a ribasso d’asta;

       b) dall’importo di €. 20.000,00 (= €/anno 4.000,00 x 5) per gli oneri di sicurezza,      non soggetti a ribasso;

       c) dall’importo dell’IVA, come previsto per legge, su a) + b).

       d) l’importo complessivo è costituito da a) + b) ed è quindi pari a €. 1.070.000,00 +    IVA.

 

II.3) DURATA DELL'APPALTO

            Lappalto ha la durata di anni 5 (diconsi cinque), decorrenti dalla data di sottoscrizione del          relativo contratto o comunque dalla data di inizio del servizio, qualora laffidamento avvenga                 anticipatamente sotto riserva di legge.

            Ai sensi dell’art. 204 del D.lgs. n. 152/2006, qualora sia istituito e organizzato il servizio         di gestione integrata dei rifiuti da parte dell’Autorità d’Ambito (art. 201 del D.lgs. n.        diritto, a qualsiasi titolo, ad alcun risarcimento né a compensi o indennizzi. E’ fatta salva la corresponsione del canone maturato per l’esecuzione dei servizi fino alla data di            scioglimento anticipato del contratto. E’ fatta salva, inoltre, la corresponsione del prezzo        residuo, alla data di scioglimento anticipato del contratto, delle attrezzature (contenitori,   aggiudicatrice.

            L’Amministrazione aggiudicatrice può, inoltre, recedere dal contratto per eventuale      gestione del servizio in house o con unione dei comuni. E’ fatta salva, in tal caso,           corresponsione del prezzo residuo, alla data di scioglimento anticipato del contratto, delle      attrezzature (contenitori, cassonetti, sacchi, mastelli, pattumiere e simili) che rimangono   

         In alternativa, qualora consentito dalla normativa vigente nel tempo, l’Autorità          subentrante si potrà sostituire all’Amministrazione appaltante quale nuovo interlocutore contrattuale ai sensi degli artt. 1406 e successivi del Codice Civile ed        il medesimo contratto rimarrà valido ed efficace nei confronti dell’appaltatore,          senza che quest’ultimo possa opporsi alla relativa cessione.

         Alla scadenza dell’appalto, su richiesta dell’Amministrazione Comunale, e nel          rispetto delle disposizioni legislative vigenti al momento della formalizzazione          del relativo atto, il  servizio potrà essere prorogato agli stessi patti e         condizioni    previsti dal contratto di appalto in essere alla scadenza naturale, per         un periodo massimo di due anni, ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione

 

 

... continua

 

Scarica il file in PDF 

 

Scarica il capitolato


Scarica l'Aerofoto

 

Scarica la planimetria

 

Scarica l'Ortofoto

 

 

 

indietro

Comune di Trenta

Corso Umberto 59 - 87050 Trenta (CS)

Tel 0984432003 – Fax 0984438049

http:\\www.comune.trenta.gov.it

PEC:segreteria.trenta@asmepec.it

P.IVA 00412120784

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.356 secondi
Powered by Asmenet Calabria